venerdì, settembre 29, 2006

SOGNI

è pazzesco come una notte tormentata da sogni possa cambiarti la giornata.
mi ricordo che ad un certo punto mi sono svegliata, occhi sbarrati e ho pensato: "è vero, questo aedo notturno ha ragione". mi ha dato il consiglio che può cambiare la mia vita.
-ma no vale è un sogno, non devi ascoltare quel giovane consigliere notturno. voleva solo rovinarti la giornata e mandarti sulla tua solita nuvoletta- detto fatto.
però era proprio bello quel giovane. gli creo il 3d ora.
colpa di questo settembre. tutti questi cambiamenti mi piacciono.
ieri mi è piaciuto essere invitata a pranzo dalla mia amicapattu. mi ha esaltato il fatto di poter prendere il tagliaerba con i punti ("mario - il tagliaerba per i bordi"). mi piace avere la possibilità di viaggiare. ora posso un pò di più.
e poi come sempre faccio viaggiare il gulliver più del dovuto. ma non mi voglio chiudere le altre strade, devo riuscire a fare tutto. ah devo anche fare l'artista ma ci va tempo.
ci sono un pò di mostre da vedere, qualche week end in montagna, devo fare un pò di scioppin. dobbiamo andare nel negozio che vende le maglie a pijama.
e intanto il mio assurdo sogno continua. penso che sia la piccola-vale-up che rompe. -Di solito col sonno il giorno dopo passa.- ora mi godo ancora per un pò la mia bolla di sapone.

5 commenti:

Theo Van Gogh ha detto...

A un passaggio a livello
lontano dal mondo
un giorno d’agosto assolato
un capostazione annoiato
vide a un finestrino
di un accelerato
una signora bruna
e più non lavorò
passava le serate
a guardare la luna
e i treni si scontravano
ma lui non li sentiva
prima o poi l’amore arriva

C’era un bancario
così serio, così serio
che non rideva mai
fuori orario
ma un giorno allo sportello
arrivò un giovanotto
indubbiamente bello
aveva un assegno da un milione
della Banca Popolare
e disse sorridendo
“me lo può cambiare?”
e lui cambiò l’assegno
e la sua vita intera
quella stessa sera
rubò la cassa e scappò via
via con lui a Bahia
e la gente parlava
ma chi la sentiva
e ballavano insieme
una samba giuliva
prima o poi l’amore arriva

the muffin women ha detto...

follow me

Anonimo ha detto...

però due notti di seguito no

l'ascensore della casa di barbie all'eternit ha detto...

...guarda sarà l'ora o forse è il mio micro cervellino...ma io non ho capito un tubo....forse ho viaggiato un po' con a fantasa ma potrbbe esser tutto o niente e buona parte è docvuta alla pulce che mi hai messo nell'orecchio...o ai postumi dello sgnaps!!

ascensore art nouveau ha detto...

lo sapevo...sono rik e patti che esagerano.
ora faccio un salto da te:)