sabato, dicembre 13, 2008

La scatola dei bottoni

Quando ero piccola mia mamma teneva tutti i fili dentro la scatola rossa dei Krumiri (I Krumiri sono i biscotti di casale monferrato, quelli che non si sciolgono nemmeno nel latte bollente)
A me piaceva un sacco quella scatola: era tutta storta e non si chiudeva mai bene, bisognava darle dei pugni sopra.
Ma c'era una cosa che piaceva ancora di piu': era la scatola dei bottoni.
La scatola dei bottoni era una scatola del caffè con la chiusura in alto. Di quelle che fanno click e ti pinzi le dita per chiuderla.
Ogni tanto dicevo a mia mamma: "Mamma, oggi ti metto in ordine la scatola dei bottoni" e lei mi diceva: "Patrizia. Ma non hai propro niente di meglio da fare?"
Io le sorridevo e poi rovesciavo tutti i bottoni sul tavolo.
Anzi prima infilavo la mano dentro alla scatola perchè mi piaceva affondare le dita in tutti quei piccoli bottoni lisci. Li impastavo un pò, e poi giù sul tavolo.
Mi piaceva guardarli, fare finta di sceglierne qualcuno, poi mettere insieme quelli uguali e dividerli per colore. Si sentiva l'odore metallico misto a quello di pastica e palline di filo.
Quelli che mi facevano ridere erano quelli dorati, con le ancore. Mi immaginavo ogni bottone su una maglia diversa. Una maglia anni 50 marrone, una anni 60 a spighe, una anni 80 fuxia con le spalline. Pensavo che magari in una maglia se n'era staccato uno e lei li aveva dovuti cambiare tutti.
Alcuni avevano ancora il filo attaccato. Ce n'erano di piccolissimi, quelli imbottiti, quelli marroni grandissimi, di legno, tutti diversi.
Poi finiva sempre che non concludevo niente come al solito e li ributtavo tutti dentro alla scatola.

Oggi ho chiesto a mia mamma:
"Mà, ma come fai ad avere tutti sti bottoni?"
Anche io vorrei avere la mia scatola dei bottoni.
Ho cominciato. Ne ho sette circa.
Mia mamma ne avrà almeno 300.

Credo che oggi le chiederò di farmi giocare un pò coi suoi bottoni.


11 commenti:

Punzy ha detto...

Anche mia mamma ne ha una così!! io invece no, tutti sparsi per casa..

val ha detto...

patty.
anche io giocavo con la scatola dei bottoni. era di mia nonna, ora è passata a me. era bellissimo giocare con la scatola dei bottoni..

frate arturo ha detto...

ragazze vi prego, parlate un pò di futuro...

the muffin woman pat ha detto...

mano male che mi capite:)

frate arturo, quale futuro?
quello che ci stanno levando da sotto i piedi?

XPX ha detto...

Scatole di bottoni ce l'aveva mia nonna. Oggi col consumismo s'è persa questa abitudine: manca un bottone? Mi compro un capo nuovo.
Forse la crisi ci aiuterà a essere meno spreconi ed avere anche noi la nostra scatola di bottoni.
Buona giornata ;-)

Miranda ha detto...

Che bella la scotola dei bottoni! Sì anche mia madre ce l'aveva(e mi sa che l'ha ancora), accanto alla scatola delle figurine della Miralanza e a quella dei tulle e dei fiorellini delle bomboniere. Ogni volta che un capo non era più buono prima di tirarlo via gli toglieva i bottoni e ogni altra cosa utile (cerniere, pizzi,...) e li conservava nella scatola, dicendo "potrebbero servire per qualche altro...". Ma anche il capo in questione a pensarci bene non veniva tirato via: se era un maglione di lana veniva utilizzato per lucidare la cera sui pavimenti, se di cotone veniva tagliato in pezze sempre utili per qualcosa che solo lei sapeva...sì era proprio un altro mondo, eppure era soltanto ieri...
(io non ho la scatola e neppure un bottone...non saprei nemmeno come attaccarlo:VERGOGNA!)

the muffin woman pat ha detto...

L'altro giorno ho dovuto attaccare un bottone.
ogni volta che mi pungevo il dito mi usciva la lacrima del dolore.:)))

sottiletta ha detto...

quelli nella foto sono i tuoi bottoni? ora che faccio qualche viaggio oltre ai magnete devo portarti anche quelle?? ps: il magnete di monaco è sempre al sicuro a casa mia, da qualche parte...non disperare, un gg lo avrai..forse :)

the muffin woman pat ha detto...

una parte sotti, solo una parte.
mhmh no bastano i magneti.
sotti, potresti andare in Giappone a prendermi un magnete?:))))

silvio di giorgio ha detto...

mio dio..che ricordi..anche io impazzivo quando aprivo la scatola dei bottoni di mia madre...non ne trovavo mai uno che potesse andare bene, ma erano troppo belli da vedere...

Miranda ha detto...

Tanti auguri! ma che fine hai fatto Pat? a presto...