lunedì, settembre 10, 2007

Fata madrina dove cazzo seiii????

Disperata Cenerentola corse in giardino e singhiozzò: "E' proprio inutile. Non c'è niente da fare!" Ma in quel momento da una nuvola di polvere di stelle uscì una donnina dalla faccia tonda, avvolta in un mantello con cappuccio. "Sciocchezze, figliola" disse con voce dolce. "Asciuga quelle lacrime: non vorrai andare al ballo in questo stato!".

Vorrei sapere dov'è la mia Fata Madrina. Dovrebbe essere "a una lacrima da qui" e invece non si è ancora fatta vedere. Forse si sono dimenticati di assegnarmela quando sono nata.
Anche perchè oramai non ho più unghie da mangiare. Avevo smesso di mangiare le unghie. (Ricordo ancora quando decisi di cominciare: avevo visto un film di Walt Disney di due gemelle che non sapevano di essere gemelle. Una si mangiava le unghie, e decisi che dovevo farlo pure io)
Neanche la mia vespa questa volta è stata di grande aiuto. E credo che non lo sarà nemmeno il ballo.
Il mio cervello sta lavorando tanto in questi giorni, è talmente stremato che ha dovuto attingere nel cervello degli altri. Ha attinto nel mio cuore. Soprattutto nel cuore. Nel fegato, nello stomaco...Sembra quasi il mio pc che macina e traffica in continuazione. Mi sono anche chiesta se sono pazza. E mi sono chiesta cosa distingue una matta vera da una matta normale. Io credo di essere una matta normale. Forse più che di una fata madrina avrei bisogno di un analista. No dai scherzo :)
Magari ho solo un difetto di fabbricazione nel cervello. Produce pensieri e non li metabolizza. li lascia li a macerare. Si sono dimenticati di mettere la valvola si sfogo. CAzzo si sono dimenticati di assegnarmi troppe cose quando sono nata.

Mi ricordo che una volta da piccola ero con mia sorella, e dovevamo aspettare i miei che erano andati a prendere le chiavi della casa in affitto al mare. Mia sorella per ammazzare la noia schiacciò diverse formiche. E io piansi tanto. Piansi come una bambina. Beh in realtà ero una bambina. Piansi tantissimo, mi immaginavo le povere formiche che non trovavano più le loro amiche, mamme o figlie. Allora feci un funerale coprendo tutto con le foglie. E piansi ancora.

34 commenti:

~root ha detto...

http://tomatopizza.blogspot.com
magari ti può aiutare!

Sbeps ha detto...

E se la fatina fossi tu?

the muffin woman pat ha detto...

allora devo aver perso la bacchetta magica.

vale ha detto...

io non ho parole

Sbeps ha detto...

La magia è nella fata non nella bacchetta. La bacchetta è un mito messo in giro dalle multinazionali della bacchetta per monopolizzare il mercato. Scriverò un articolo su "fate, gnomi e maghi brizzolati" di ottobre a proposito...

the muffin woman pat ha detto...

ma io non sono una fata sono una strega (piccolo momento di autocommiserazione)
devo comprarmi un foruncolo finto da attaccare al mento.

vincEnzo ha detto...

Sono completamente ed irrimediabilmente con vel..

Non ho parole..

vincEnzo ha detto...

Traduzione..

vel=vale

Ho bisogno delle nuove tastiere apple..

Sbeps ha detto...

Prova TOPOXAN®, è un nuovo prodotto a base di strutto e cime di rapa. Funziona, brufoli stile joystick in meno di quindici minuti*.

*E' un presidio medico chirurgico. Usare con cautela.

vale ha detto...

o al naso. si era al naso. con pelo, 2 preferibilmente. non sei una strega pat. sei solo una persona che pensa troppo. eh si.

comunque mi sono iscritta ai provini di Maria per diventare la tua fatina.
Spero che maria mi scelga.

vale ha detto...

sgaran ti sto aspettando.

La Gio ha detto...

Accidenti....è proprio arrivato l'autunno...e con l'autunno la depressione... :(

the muffin woman pat ha detto...

quand'è la festa di fine estate?
esiste una festa di fine estate?
io non ho mai avuto brufoli (bwhahaha)
ma le zigulì vanno bene per curare la depressione? non so perchè ma se fossi un dottore le presciverei. Hanno un nome divertente.

Sbeps ha detto...

Zigulì all'amarena sfidi il toro nell'arena, olè!
Zigulì alla liquirizia e ti cresce la furbizia!
Zigulì al limone e vai in gita col gommone!
Zigulì alla fragola e vivi come in una favola!

vale ha detto...

oddio beppe.
ora vi racconto una storiella.
l'altro giorno sono andata a fare il regalo di matrimonio alla mia amica fra.
la commessa mi fa: allora facciamo le pentole lagostina?
"e la casa cammina" risposi. le ho anche ricordato che si materializzava un omino che camminava.
ma perche nessuno mi capisce???

the muffin woman pat ha detto...

ma le hai fatto le pentole?
come il diavolo che fa le pentole e non i coperchi.
anche io ogni tanto penso al seguito delle cose quando sono in giro. ma se lo dici ti guardano storto. soprattuto se lo pensi, non lo dici e ridi da sola.

Sbeps ha detto...

Ora non ditemi che non avete mai pensato: "no, lavato con perlana..." alla domanda: "ma, è nuovo?"....

vale ha detto...

no.banale e scontato.la fanno tutti. però è la pubblicità che funziona questa.

pag ha detto...

secondo me ti serve una fiesta... sono dalla tua parte... un giorno te la porto per merenda...

vincEnzo ha detto...

Sono sconcertato..

vel ha detto...

pag piantala. aspettavo una kinder delice ed un estathe,a me la fiesta non piace

vel ha detto...

enzo ma te di cosa sei sconcertato

the muffin woman pat ha detto...

a me la fiesta fa venire la nausea.

zigulì ha detto...

eccomiiiii!!!!!!!!!

zigulì ha detto...

paciccina x te altro che zigulì.. prova a bere un pò di acqua di lourdes..nn risolvi niente però magari scopri qualche effetto secondario e ti daranno un premio nobel :)))) ciao vale ;)))

Sbeps ha detto...

Io alle ziguli preferivo le Morositas ma non sto a spiegarvi il perchè...

the muffin woman pat ha detto...

non dicevano morbida la vitas con le morositas?

;_;

pag ha detto...

eddai...pure l'estathe?!

Sbeps ha detto...

Mmm mmm....Fe-no-me-nale!

Sbeps ha detto...

Azz...non era l'estathè..era il lipton ice tea! pardon

val ha detto...

alle morbide fruit joy tu resistere non puoi..

pat;_; ha detto...

ma io resistevo senza masticare

zigulì ha detto...

paci sei la solita egocentrica!!

vale ha detto...

ah. volevo racccontarvi che ogni volta che passo davanti al tribunale sento la voce di emma camagna.