lunedì, agosto 24, 2009

Quello che le donne non dicono.

Quando c'è una cosa che non mi piace fare, cerco il modo migliore per farla.

Ad esempio.
Non mi piace andare dalla pettinatrice.

I miei capelli crescono lenti. Sono pigri come me. Mentre a me sono cresciuti di 1 cm, la mia amica Francesca ha già cambiato 10 volte taglio e sta cosa mi manda sempre in bestia.
Poi come me li tagliano non mi va mai bene. Io dico sempre di si, che sono ok, ma poi esco, torno a casa e li rilavo. E tutte le volte mi accorgo che sono sempre troppo corti e li tiro più che posso con le mani. Ma loro stanno lì a guardarmi, poverini, che si sentono come tanti bambini smarriti che aspettano il turno per fare la doccia prima di entrare in piscina.
Poi non mi piace la piega, in generale. Mi pare una cosa troppo finta. Cioè che senso ha mettersi i capelli perfetti, che tanto non ci crede nessuno. I capelli sono belli scombinati, spettinati, con una ciocca ribelle. Un pò in ordine si, ma come una torta uscita dal forno con le bozze dove si formano loro.
Poi mi da fastidio quando la ragazza che ti lava i capelli ti parla.
Io vorrei che non mi parlasse.
E' che non ho molto da dire a una persona a cui non ho nemmeno il coraggio di dire che l'acqua è troppo fredda o troppo calda.
E poi la fatidica domanda: "Come li facciamo?"
Eh ma che ne so io, tanto come ti dico non li fai, quindi fai te che facciamo prima.

Però.
Però da Alexander-Hair stylist io mi farei pure fare i colpi di sole. Con la cuffietta.
Voglio dire.
Quando vai da lui, devi essere estremamente lucida, perchè uno che ti fa le domande sui capelli, con uno sguardo così, ti frega.

Uno come Alexander, vorresti che ti spuntasse un capello alla volta.

Ecco perchè ogni volta che vengo al mare, mi taglio i capelli.
Al diavolo che mi crescono lenti.
Al diavolo che mi fa la piega perfetta che poi io torno a casa e li rilavo.
Al diavolo che vorrei i capelli più corti dietro e più lunghi davanti e l'altra volta s'è sbagliato e me li ha fatti pari.
Al diavolo che la ragazza che mi lava i capelli mi parla.
Ti dico tutto quello che vuoi sapere.
Al diavolo la storia del cambiamento.
Anzi guarda, cambio anche dopo, se necessario...

10 commenti:

Balza ha detto...

I miei invece hanno già fatto la doccia e si sono subito buttati in piscina...solo che è da un pò (un pò tanto) che stanno in piscina...

the muffin woman pat ha detto...

cavolo balza, saranno mica scappati?
chiamo chi l'ha visto?
:))

Princesse ha detto...

Non ci credo... io faccio esattamente la stessa identica cosa, dico sempre alla mia parrucchiera che va bene, poi appena arrivo a casa mi sembro uno dei pupazzetti dei lego, con quei capelli immobili e corro a lavarli...

the muffin woman pat ha detto...

princesse sei sicusa pure tu di non essere una mia sorella?
devo parlare con mio papà---:)

Ely ha detto...

ciao Pat...
ho riassunto la mia risposta alla tua domanda nel nuovo post.
un abbraccio

the muffin woman pat ha detto...

ciau ely, ho ririsposto.
non cancellare:(

Miranda ha detto...

Idem con patate! Io ho una chioma leonina che sembro Napo Orsocapo e tutte le volte esco con due fili di spaghetti che non sembro neanche io. Mio marito è terrorizzato quando vado dalla parrucchiera: non te li far lisciare! Ma io non riesco mai a farmi valere, ho paura di offenderla a dirle che li preferisco al naturale, cioè asciugati a testa in giù senza spuma e senza lacca... mi odierebbe dai!

Miranda ha detto...

Ah dimenticavo: W ALEXANDER!

the muffin woman pat ha detto...

miranda è vero, le parrucchiere si offendono.
soprattutto quando dici loro che non vuoi la lacca.

Leonessa ha detto...

accidenti, fondiamo un club?
io uguale per filo e per segno...
e sono circa 20anni che vado dalla stessa parrucchiera, amica di mia madre,che quando andava ancora alla scuola professionale mi usava come cavia!!!
qualche mese fa, ho trovato il coraggio di tornare il giorno dopo e farle gentilmente notare che quello scalino dietro l'orecchio mi creava qualche imbarazzo... con un pò di reticenza ha cercato di aggiustare il danno "anche se io non vedo niente di strano!" (MMM)e poi alla prima occasione ha chiesto a mia madre se per caso fossi un pò nervosa in quel periodo.. vabbeh.in 20 anni una sola lamentela.. tanto vale starsene zitte!!! però poi ho cambiato parrucchiera!!!!!
abbasso la piega, abbasso la lacca e la shampista che blablablablablaaaaaa ! ciao!