venerdì, agosto 07, 2009

Il mare nel cassetto

Sto aspettando il suono del campanello.
Quello che annuncia che la scuola è finalmente finita e che per tre mesi con il cavolo che metto il naso sui libri.
Ho già messo i quaderni nello zaino e sono pronta per uscire, seduta sul banco con le gambe a ciondoloni.
Immagino i corridoio vuoti, i banchi con le cartacce sotto, le seggiole spostate in mezzo all'aula, la lavagna ancora scritta.
Immagino un anno passato coi miei compagni.
Guardo la mia pelle bianchiccia e non vedo l'ora di cuocermi al sole con il ricordo nelle orecchie di tante voci confuse.
Ci sono certe immagini indelebili che non ti leverai mai dalla testa.
Alla fine di ogni ciclo scolastico, di solito piangevo.
Le prime volte perchè sapevo che stavo crescendo.
L'ultima perchè sapevo che era ora di fare il salto.
Il salto nel mondo dei grandi. Quello vero.
A piedi nudi scrivo queste righe.
Ho la gonna, la canottiera, e la borsa a tracolla. Il sole mi sta bussando alla finestra.
Chissà perchè pure ora, nel silenzio di questo ufficio, mi viene da piangere.

6 commenti:

NikkoHell ha detto...

a piedi nudi scrivo queste righe mi è piaciuto. si addice al fine scuola inizio vacanze al mare. non so, è un'immagine che rende proprio bene. un incontro tra presente e passato.
mi incuriosisce poi sta cosa del dove è finita Vale. Mi tocca seguirvi ordunque :)

the muffin woman pat ha detto...

ogni volta che ho un nuovo sostenitore, un brivido mi percorre la schiena e un sorriso illumina il mio volto.
benvenuto nikko:)

NikkoHell ha detto...

Mica solo sostenitore, pure sul blogroll vi ho aggiunte!
:D

the muffin woman pat ha detto...

che onore:))
quanti sorrisi oggi.
appena sono tranquilla mi facio un giro sul tuo blog che ho già sbirciato.
tranquilla no che ora sono agitata:)

a little woman ha detto...

Sono emozioni pat, il capire di lasciare qualcosa e andare incontro a qualcos'altro...
Lasciare è sempre ''doloroso'' nel bene e nel male, ma ogni volta che poi riniziava la scuola ritornavi sempre più carica e sempre con mille sogni in più :)
Vale

the muffin woman pat ha detto...

hem vale quando iniziava la scuola arrivavo sempre in ritardo:)))))