martedì, aprile 03, 2007

Google aiutaci tu!

Forse dovrei ricominciare a bere il caffè. Ero molto più tranquilla.
In questi giorni sono intrattabile, non parlo con nessuno, ho il muso e colpevolizzo tutto ciò che mi circonda. Oggi tocca ad Alessandria. La città che neanche Googlemaps mappa completamente, ci degna solo del cristo-stazione-casamia, con una punta di centrocittà. Il resto è tutto rossiccio e sfocato quasi a rappresentare la Nebbia che Veglia su di Noi. Il fiume però è stranamente azzurro.
Stamattina al solito appuntamento Paolo Del Debbio-caffè (io preferisco Apemaia-caffè ma a volte la vince mia mamma) c'era qualcosa di familiare.
Gli uomini avevano i baffi lunghi e grigi, il mio accento e la erre moscia come Emma Camagna. L'opinione di oggi si basava nientepopòdimenoche su ciò che pensano i miei concittadini. E niente di più azzeccato poteva essere l'argomento: i finanziamenti. Ed ecco che spunta l'ometto sui 40 tutto in tiro con pizzetto sottile tagliato con precisione svizzera che chiede il finanziamento pure per le vacanze. E forse anche per la cintura di D&G.

Ho cominciato bene la giornata. Aspetto il tema di domani.

5 commenti:

the muffin woman pat ha detto...

casca a pennello: http://officinemarcovaldo.blogspot.com/
post del 3 aprile.
Non l'ho letto con attenzione, ma forse non sono tanto d'accordo. c'è anche un riferimento a delle piastrelle che mi ha fatto spaccare dal ridere perchè senza il post di enzo non avrei mai capito :))
oggi sono andata in giro con la macchina del lavoro. secondo me alessandria ha intorno una bolla di vetro. non so come spiegarvi, ma solo vedendo la campagna intorno, i paesini in mezzo alle colline, mi sono accorta che esistono altre realtà che questo piccolo "buco" non so in quale strano e mistico modo ci impedisce di scorgere. Io la vedo un pò come la città di Truman ("Smalltown, USA, è la classica cittadina della provincia americana in cui vivono i classici americani"). Questa cosa mi spaventa perchè qui la mentalità è chiusa. anzi no serrata, impenetrabile. Se ti metti degli stivali di gomma da pioggia fuxia, sei una "strana".
basta che se no vado in crisi :)

Marcovaldo ha detto...

E allora tutti a passeggiare con gli stivali di gomma da pioggia fuxia! Cosa penseranno se siamo in tanti ad andare in giro così?
Marcovaldo era un piccolo ometto incompreso che vedeva la città a modo suo e si accorgeva di particolari singolari che ai più non avrebbero detto nulla. E se fosse proprio questa bolla di vetro uno dei tanti aspetti interessanti?
luca (zanna) O.M.

the muffin woman pat ha detto...

ma io ogni tanto li vedo i particolari interessanti. tipo che un giorno ho visto vicino a piazza santo stefano dei balconi bellissimi con tutti dei ricci (non so il termine esatto architettonico) sotto. ma è finita li. non ho avuto modo condividere con nessuno.

è la gente che mi lascia perplessa.

e la cosa che mi da fastidio è che ho paura di diventare cosi'..."serrata".

porco cane portiamo il mare ad alessandria....

Marcovaldo ha detto...

Ci stiamo lavorando, abbi fede! Intanto rispolvera paletta e secchiello....

paranoiavale ha detto...

no.no.
non cambio idea.