mercoledì, luglio 04, 2007

Periodi di protesta sociale



Questo è uno dei miei post naturalisti. Quelli da protesta sociale tanto per capirci.
Forse tra i miei periodi il peggiore è proprio questo. A ruota vi elenco le novità:
- voglio diventare attivista di Greenpeace;
- sto tenendo la battaglia contro l'aria condizionata che fa male alla salute;
- voglio bandire le merendine che provocano la carie e bimbi obesi;
- parteciperò al V-Day di Beppe Grillo;
- ho riesumato una Reflex Olympus C35 a rullino, in onore dei "miei tempi quando si stava meglio" e ora me la scarrozzo dietro per non perdere momenti salienti (ah grazie rik per il libro "Scuola di fotografia");
- ho comprato un paio di occhiali Chanel credo in onore della piccola Totti.

Ma torniamo alla motivazione principale.. Sono ben due giorni che faccio il solito tragitto casa-lavoro-lavoro-casa con una vecchia Olmo da corsa del 78 (sempre in onore dei miei tempi quando si stava bene).
La sensazione? Thierry Lazure da Clermont-Ferrand sul Bois de Boulogne (buadbulogn) alla ricerca del CNPE (se-en-pe-e). Questa è per pochi.

7km di aria pulita, bei paesaggi, odore di fieno bruciato, di grano tagliato, di adiposi cuscinetti che piano piano spariscono.
E qui ribadisco l'inutilità della macchina. Nel mio periodo di protesta sociale limito i mezzi inquinanti. Magari si eviterebbe lo stress e la gente si ucciderebbe di meno.

La protesta sociale n.2 invece riguarda i concerti di Vasco. Sono 2 settimane che sento parlare solo di questo. e di gente che è disposta a tutto pur di avere un biglietto. Vasco almeno facci qualche cd nuovo. Limito anche i concerti di Vasco.
Probabilmente non riceverei voti.

15 commenti:

the muffin woman pat ha detto...

per il tuo periodo di protesta sociale, aggiungerei anche il risparmio del packaging.
esempio: se io vado in farmacia a prendere la crema per il viso, perchè devo pagare la confezione che ho già a casA?, non possono solo rimpirmela con la crema?
stesso discorso per i detersivi. So che in molte città questo avviene già. per i detersivi

the muffin woman vale ha detto...

tipo in germania. Patty noi 2 non saremo mai dei politici lo sai?

the muffin woman pat ha detto...

dici che dobbiamo aspettarci un proiettile nella busta?

Sbeps ha detto...

Sono stato da Vasco, ieri.
Ovviamente senza biglietto.
Nos sono riuscito ad entrare, hanno blindato le inferriate con lastre di alluminio cosparse di grasso e hanno usato il filo spinato. C'erano pure i carabinieri in assetto antisommossa. Un ragazzo ha perso un dito, un altro rischia un'amputazione. Qualche decina di risse e qualche carica della polizia.
Ovviamente per La Stampa un concerto stupendo.
Vale ti appoggio le due ruote, sto elaborando una teoria matematica dell'inutilità dell'auto, tipo Kurt Gödel.
Quasi quasi pure io vado di V-day.

the muffin woman pat ha detto...

a me non piace vasco.

the muffin woman vale ha detto...

Bene. 2 elettori li ho. dovremmo fare un antigiornale con vera libertà di stampa.

pag ha detto...

vale & pat, da ieri alla coop c'è la possibilità di riempire i flaconi di detersivo.. potete iniziare il risparmio del packaging...vale, qualcuno deve averti ascoltata!

the muffin woman vale ha detto...

davvero. allora farò la campagna di promozione coop.

Sbeps ha detto...

Io ti eleggo, anche se diventassi presidente dei Circoli della Libertà, ti facessi rossa e accavallando le gambe ammiccante spareresti dati sull'occupazione a minchia.
Promesso.

the muffin woman pat ha detto...

bisogna sensibilizzare la gente verso qesta cosa. ora mi faccio promotrice nel mio palazzo. anzi facci pubblicità gratuita dopo aver esaminato i costi ovviamente:D

pag ha detto...

ci vediamo tutti alla coop per il pieno di ammorbidente

the muffin woman vale ha detto...

giuro che cerco di essere apolitica. ma l'immagine ci stava

Ely ha detto...

quella di Therry Lazure e' memorabile...
mi ricordo solo la gare (di non so quale citta' francese) e i'y a une greve!!!
cmq anch'io protesto per vasco
e ne abbiamo gia parlato

the muffin woman vale ha detto...

credo fosse la gare de Lyon. faites la queue!

cmq betta era per te il riferimento.;) Oh stasera?

Sbeps ha detto...

Per me Vasco è il più grande poeta italiano degli ultimi 50 anni.