venerdì, ottobre 19, 2007

Scusate il disordine

Oggi nella mia camera, mentre stavo cercando di riposare dopo pranzo (eh si a casa mia vige ancora il riposino pomeridiano anni 90 durante il quale si stacca irrimediabilmente il telefono), mi sono accorta che regnava un clima fiabesco.
Forse colpa delle tende arancioni che rendevano gli oggetti quasi infuocati. Mi sono girata sul fianco destro, e mentre il mio cervello masticava i soliti pensieri gommosi, ecco che dietro alla tenda ho scorto una presenza: un piccolo gnomo dal cappello a punta mi guardava immobile.
Non so come mai mi stesse guardando con tanta insistenza.
Così mi sono rigirata a sinistra e l'ho ignorato sperando di potermi addormentare un pò. Ma niente. Mi sono rigirata a destra e mi sono messa a fissarlo pure io.
aveva il cappello un pò strano con delle punte, ma si potevano distinguere bene le orecchie un pò nascoste sempre dal cappello...e le spalle.
Mi ha fatto venire il nervoso perchè stava lì, senza spiaccicare una parola. E io che aspettavo una grande verità da Bacio Perugina.
Chissà forse verrà a trovarmi anche domani.
E domani speriamo che mi parli.

6 commenti:

vale ha detto...

chiamala immaturità o chiamala sindrome di peter pan. ma queste sono le cose piu belle, quelle che da grandi si perdono. spero ti faccia un cenno, domani.

Make me smile ha detto...

Mi sento diverso...
E' da una vita che ho smesso di sognare e vorrei tanto ricominciare a farlo.
Sono attorniato da gente che sogna di notte e poi di giorno ad occhi aperti; sono invidioso e voglio farlo anch'io.
Se avete dei consigli da darmi fatemelo sapere.
Grazie

the muffin woman pat ha detto...

make me :D
non è difficile. Basta far andare la fantasia.
tipo ieri c'era il mio cappotto buttato sul divano ed era messo in un modo che i bottoni formavano gli occhi e una piega la bocca che mi sorrideva. avrei voluto fotografarlo perchè era una faccina troppo allegra.
ok farò un vademecum del sognatore ad occhi aperti.

vincEnzo ha detto...

Che dire..
Sei sempre la mia preferita..
Questo viaggio è molto meglio di quello delle mattonelle del mio bagno!!

Ughina Di Capodoglio ha detto...

Ciao, ho un problema..
Ho 15 anni e il mio seno non è ancora cresciuto, però ho preso un reggiseno taglia quarta e ovviamente mi cade per terra..
Secondo voi, cosa posso fare?

dalla redazione di Cioè per ughina ha detto...

le soluzioni possono essere differenti:
a)metti delle spalline di tua mamma staccate da uno dei suoi cappotti di cammello
b)gonfi dei palloncini con dell'acqua che come consistenza forse si avvicinano di più
c)usa il cotone
d)compra dei reggiseni più piccoli o imbottiti
e)l'importante è che ti accetti per quello che sei, con una prima o con una quarta, devi volerti bene per come sei fatta primaditutto.
(certo una taglia in più diciamo che può darti un aiutino con i ragazzi..)