venerdì, maggio 02, 2008

Pensieri difettosi

Stamattina sono andata in ufficio a piedi.
Dopo una intensa attività onirica, è la cosa migliore per deviare le idee.
Di solito cerco sempre di cambiare strada. Mi stufo facilmente io. E poi c'era scritto pure su Focus. Serve per tenere allenato il cervello. Io lo faccio solo perchè mi stufo a fare tutti i giorni la stessa strada. Poi non è che abbia molta scelta visto che ci metto 10 minuti a piedi(5 in bici).
Sono passata da una via centrale, ma niente, il mio cervello continuava a rimuginare, a macinare. A volte vorrei farmi fare una tac per vedere quali aree della testa uso.
Era come stare su una strada deserta, tutta bianca. Io, eterna distratta, concentrata sui miei pensieri. Pensavo che sarebbe bastato sentire l'odore del pane fresco per portarmi altrove e invece un cavolo.
Ho continuato a camminare con la fronte aggrottata.
A un certo punto ho alzato la testa, ed ecco la distrazione salvavita:)
Un piccione su un cornicione inseguiva e mandava via tutti i piccioni che si posavano vicino a lui.
Si posava un piccione e lui caricava col becco. Ha liberato tutto il cornicione.
Poi si è avvicinato a un altro piccione. Ha visto che stava male e l'ha lasciato lì. I piccioni che stanno male mi fanno una pena. Quando li trovo per strada, suono sempre per farli spostare. L'altro giorno ho fatto un casino perchè mio papà non s'era accorto che ne aveva uno sotto la macchina.
Sta di fatto che mi sono chiesta come mai volesse stare da solo, questo piccione.
Forse era arrabbiato con tutti.
Poi s'è girato verso di me. Ci siamo guardati.
Però prima che si incazzasse pure con me, ho fatto finta di niente e sono andata via.
Ancora non mi spiego perchè volesse stare da solo...

Vorrei avere il becco
Per accontentarmi delle briciole
Concentrato e molto attento
Si, ma con la testa fra le nuvole
Capire i sentimenti quando nascono e quando muoiono
(...)
Più o meno come fa un piccione
E mica come le persone che a causa dei particolari
Mandano per aria sogni e grandi amori
Camminerò come un piccione a piedi nudi sull'asfalto
Chi guida crede che mi mette sotto
Ma io con un salto all'ultimo momento
Volerò ma non troppo in alto
Perché il segreto è volare basso
E un piccione vola basso
(...)

7 commenti:

Punzy ha detto...

Pat, i piccioni sono seguaci di satana che scagazzano a gratis sugli esseri umani timorati di Dio. Evidentemente voleva stare solo perche' voleva essere l'unico a cagarti addosso. Forse riceve un premio di produzione in base ai cappotti che insozza, non lo puoi sapere, non si puo' MAI sapere. Non ti curar di loro ma guarda e passa

io ha detto...

patty.
addio gonne bianche e zaino.

the muffin woman pat ha detto...

ma a me fanno tanta tenerezza
;_;
domani vado a cercarlo e glielo chiedo.

the muffin woman pat ha detto...

x io:
gonne bianche, zaini in spalla, infaradito, un registratore, una digitale, un quaderno, capelli castani sciolti sulle spalle, ostelli, tanto spirito di adattamento, voglia di scoprire e di conoscere, spirito di adattamento, un vocabolario di spagnolo e uno di inglese, due sorrisi italiani, meridionali.
penso che possa bastare.

the muffin woman pat ha detto...

vale ma hai capito che mi danno agostoooooo

Federica ha detto...

ciao,
no mi chiamo Federica...
pure io mi fermo per far attraversare i piccioni, mi piacciono!
anche se da quando uno mi ha lasciato un ricordino sulla tesi 2 giorni prima della laurea!!

SGart ha detto...

(Vagando nel net ho inconsapevolmente inciampato nel vostro blog e non ho potuto fare a meno di soffermarmi. Volevo solo fare un complimento alla vostra fantasia!)
Sgart