lunedì, settembre 15, 2008

Chiudi gli occhi.

Vorrei essere sotto le coperte. Adesso.

Per l'esattezza sotto un piumone. Uno di quei piumoni pieni di piume morbide che quando ti muovi scricchiolano un pò e fanno "pouf, ..pouf". Che piano piano riscaldano la pelle, perchè si crea una corrente di aria calda e quando ti muovi sotto il piumone senti proprio che è piu' calda rispetto a quella che ti sta ghiacciando il naso.

Fuori, nel resto della stanza.

Vorrei che mentre scrivo queste righe, i telefoni del mio ufficio esplodessero tutti assieme e che le porte del mio ufficio si insonorizzassero.
E mi divertirei a vedere la gente bussare invano.
Vorrei che la gente si calmasse un pò. Che si agitasse meno. Che non mi rompesse i coglioni, che oggi è solo lunedì. Ed è il 15 settembre e pare che sia la vigilia di Natale. Perchè mancano 6 giorni all'autunno e perchè non ci lasciano sti 6 giorni di fine estate col sole, maledizione. E non ho maglie pesanti, che io le odio le maglie pesanti. E poi la lana punge. E se mi metto la lana adesso a dicembre 'cazzo faccio?
Vorrei che la mia lavatrice ci ripensasse prima di rompersi, che non è proprio il momento. Non è il caso di allagare la cucina alle 8.25 di mattina quando sto per uscire di casa. E farmi imbrattare tutti pavimenti perchè io me ne sono accorta solo dopo essere passata piu' volte sopra l'acqua che la suddetta non arrivava da fuori.
Vorrei che la gente capisse che avere il cellulare non vuol dire "oh sono reperibile 24h/su24"
Che può anche essere che ce l'ho in fondo alla borsa, o sotto il letto, o nella vaschetta del water. Che se continui a chiamare io ora lo scaravento contro il muro e la sensazione che proverò nel vederlo sbriciolarsi a terra, sarà simile a un'iniezione di morfina, anche se non so cosa si prova ma me la immagino così.
Vorrei capire se si vive per lavorare o si lavora per vivere.
Vorrei un cucchiaino di Nutella.
Vorrei "ci penso io alla batteria della macchina, alla Vespa che non parte piu', alla lavatrice, ad attaccare il quadro, a comprare l'aspirapolvere, a metterti a posto l'antenna della tv, che ocome cazzo fai a vedere la tv così?, a sceglierti il pc portatile, che devi solo aprirlo e funziona tutto, la butto io l'immondizia, come stai bene vestita così"
Vorrei un pò di silenzio. E un gatto obeso che stasera, quando arriverò a casa mi faccia capire che oltre a essermi dimenticata di dargli da mangiare, non vedeva l'ora di vedermi...

3 commenti:

sottiletta ha detto...

ah, le gioie del vivere da sola! :-) povera patty sei già isterica di lunedì, brutto segno! vieni da me, ti do un consiglio per le letture e vedrai che dimentichi tutto! :-)

Mari ha detto...

mia cara,
se ti può consolare, mi sono fatta un mazzo quadruplo a forza di esami e cose per tutta l'estate. ora che ho finalmente finito, non solo piove e fa un tempo di mmmierda, ma sono anche a letto con la febbre... e il tempo non passa. yuhuuuuuu....

the muffin woman pat ha detto...

mari mi passi la febbre per favore?
se vuoi in cambio ti posso far fare della focaccia coi pomodorini.
o non so un barattolo di pomodori secchi della sicilia, ma mi passi la febbre per favore? :)