domenica, febbraio 22, 2009

Domenica "bestiale"

A me la coloreria italiana me fa 'na pippa.
Oggi sono riuscita a far uscire tutto il bucato giallo. Giallo pallido per l'esattezza.
Come il sole che in questi giorni spunta timido a scaldare le giornate e il cuore.
Quest'anno la primavera è arrivata in anticipo pure sul mio bucato.
Vabbè per lo meno le cose della cucina si intonano coi pezzi di muro giallo.
La mia lavatrice ed io abbiamo un rapporto molto conflittuale.
Dovrebbero inventare una lavatrice dove te ci metti dentro la roba sporca man mano che la sporchi e lei già te la divide per tipo, colori, tessuti ecc. Carichi tutti i detersivi per ogni genere di bucato compreso ammorbidenti, additivi, cendeggine varie e quando raggiunge in livello massimo di biancheria parte da sola. Poi quando ha finito se sei in casa, in automatico ti blinda la porta d'ingresso e finchè non hai steso tutto fino all'ultimo calzino non ti lascia uscire. Se invece sei fuori, appena rientri ti blinda lo stesso in casa e vale come sopra.
Voglio dire, se vogliamo fare le cose facciamole bene.

Ieri ho spaccato un pezzo della macchina. La leva del sedile che lo tira su e giù.
Mi s'è impigliato al laccetto dello stivale solo perché sono scesa di corsa che ero in ritardo.
La mia macchina ha un fanale rotto. E quando ci siamo specchiate nella vetrina della Lidl me l'ha fatto notare. Quindi il gioco del reality ha le sue conferme.
Adesso posso fare solo due cose: o guidare solo di giorno e/o se mi fermano dire : “guardi mi si è rotta ora. La stavo giusto portando ad aggiustare”. E se invece sono le tre di notte usare la carta del: “Fanale rottooo? O cielo, e ora come faccio? Io non so nemmeno cos'è un fanale...sa sono una femmina...”
Non per il fatto dei soldi. E' che...non ora cazzo.
Non la dovevo pescare io la carta degli imprevisti.
Avrei preferito quella delle probabilità...

Vorrei un gatto. Un gatto ruffiano che venga a coccolarmi la mattina solo perché ha fame.
Che si metta sopra al frigorifero e stia lì ore e ore e ore, che mi giri sotto la sedia mentre scrivo, che giochi con le mosche, con le ombre, coi fili, con le palline di carta. Che si metta sul balcone a guardare la gente che passa per strada.
Che raschi la sabbietta nelle giornate di silenzio.
E che quando lo prendo in braccio si ribelli come un bambino di dieci anni che non vuole ricevere il bacino da mamma perche non fa piu' maschio.

9 commenti:

Balza ha detto...

Obeso il gatto ???:)

Punzy ha detto...

io, una volta, ho tinto una camicia di rosa. non volontariamente.
per il gatto, si può fare, ci sono tanti trovatelli che aspettano una mamma....

Samantha ha detto...

Non te la prendere,la lavatrice è così, talvolta fa brutti scherzi anche alla più esperta delle massaie!! ti consiglio quei fogli cattura colore da mettere nel cestello prima di iniziare il lavaggio..qualcosa salvi!!
Per il micio..parli con una gattofila..non potrei vivere senza di loro!!Se abitassimo vicine.. alla prossima cucciolata avrei potuto dartene uno!!! : )

gaz ha detto...

Come ti capisco, la lavatrice è traditrice, quando credi di conoscerla bene, ti pugnala alle spalle. Credi in lei, le dai fiducia e lei ti infeltrisce quel maglioncino che ti piace tanto, già lavato altre volte, ma improvvisamente decide di non volerlo mai più vedere.
E noi...la perdoniamo sempre!
E da un pò che penso di prendere una gattina trovatella...

Minu ha detto...

sono perplessa.
scrivo io e ti riconosci
scrivi tu e mi riconosco
io sono una vera maga della lavatrice, anche con i foglietti salva colore riesco a cambiare colore
passo dal tutto giallo al tutto rosa o tutto azzurro. Ma non azzurro tipo nuvola, con orribili chiaro scuri, azzurro uniforme, giallo uniforme o rosa uniforme.
Il massimo l'ho ottenuto con un paio di calzini di fichi&uova, quei bei calzini a rombi, dove il fucsia la faceva da padrone. Li ho immersi in una bacinella insieme ad un bel maglione bianco, ci ho messo una bustina salva bianco e poi me li sono dimenticati per un'intera giornata. I calzini hanno perso tutti i colori, sono diventati beige, una magia, la mia magia.
Forza Pat puoi solo migliorare...
Per il gatto, prendilo al più presto, anche io non riuscirei più a stare senza. Degli acchiappa coccole unici

sgaran ha detto...

ma solo io ho una gatta stronza?????

the muffin woman pat ha detto...

Balza. ovvio. le mie origini meridionali mi impedirebbero di avere un gatto magro.

Punzyyyy solo unaaa e una volta solaaaa. ti manderò il mio bucato.

samantha io ce li ho quei fogli, ma di seconda scelta:))

gaz. mi è già successo anche quello.
prossimamente pubblicherò la foto della maglietta che ho comprato. ora la cerco spe..

minu mi piace l'idea di avere un'altra testa in giro per il mondo:))) e un altro cuore.
minu ma l maglioncino di che colore è diventato invece???

Minu ha detto...

una maga del bucato come me non può che fare magie ovvio, il maglioncino è rimasto bianco e la macchia che volevo fare sparire è rimasta... ovvio di nuovo!

the muffin woman pat ha detto...

vi saprò aggiornare:)
nel frattempo farei una modifica alla lavatrice. che se sei in casa e vai a dormire senza aver steso non so ti si accende la luce in faccia mentre sei nel tuo lettuccio caldo:)

eli.
metti della camomilla nel cibo del tuo gatto:)