martedì, febbraio 03, 2009

CORAGGIO

Il coraggio (dal latino coraticum, aggettivo derivante da cor, cordis cuore) è la virtù umana, spesso indicata anche come fortitudo o fortezza, che fa' si che chi ne è dotato non si sbigottisca di fronte ai pericoli, affronti con serenità i rischi, non si abbatta per dolori fisici o morali e, più in generale, affronti a viso aperto la sofferenza, il pericolo, l'incertezza e l'intimidazione.

In linea di massima, si può distinguere un "coraggio fisico", di fronte al dolore fisico o alla minaccia della morte, da un "coraggio morale", di fronte alla vergogna e allo scandalo.


da Wikipedia-l'enciclopedia libera

5 commenti:

Balza ha detto...

Il coraggio è anche la capacità di mostrarsi agli altri come si è realmente...così incertezze su se stessi non se ne hanno...

Alberto ha detto...

Credo che i due tipi di coraggio spesso coincidano. Da non confondere il coraggio con l'incoscienza. Ciao.

the muffin woman pat ha detto...

e come faccio a capire la differenza ;____;

Alberto ha detto...

L'incosciente non sa cosa fa e non si rende nemmeno conto del pericolo che corre. Il coraggioso sa cosa fa, certe volte può anche aver paura, ma va avanti comunque perché così gli dettano le sue convinzioni. Questione di carattere.

the muffin woman pat ha detto...

mh ok. mi hai dato del materiale per meditare.
quindi devo capire se diventare coraggiosamente incosciente o incescientemente coraggiosa.
mi pare la seconda.