martedì, marzo 03, 2009

Gelato al cioccolato, dolce un pò salato...

Questa sera ho esagerato.
E' che io non sono una che fa complimenti.
Voglio dire, se tu mi offri da mangiare o da bere, io non ti dico no perchè sta male, o perchè magari non voglio disturbare. se tu mi offri per dire la torta di mele fatta in casa io non p o s s o proprio dire di no. Anche perchè penso che se non avessi avuto voglia di farti tutto lo sbattone di tagliarmi una fetta, manco me l'avresti chiesto, quindi se me lo chiedi, ti pigli il rischio che io dica di si.
Dicevo, stasera una mia amica della quale non stata autorizzata a fornire le genaralità, mi ha portata nel locale di un suo amico in un posto piu o meno vicino alla mia città. Con un fanale rotto, in una strada tutta curve facevamo le prove nel caso in cui ci avesse fermato la polizia o chi per essi (Un fanale rottoooooo, ma giuriiiiii.)
Arriviamo nel posto e magicamente siamo entrate in un'altra dimensione.
C'era un grembiule da asilo gigante appeso a una parete gialla. Un grembiule azzurro a quadretti, con una matitona in una tasca e un gatto nero nell'altra. Un gatto vero. Vero, nero e grasso.
Poi una lavagna, delle mongolfiere appese al soffitto col cielo azzurro, altri disegni, altre pareti gialle.
Il cuoco ci ha offerto il dolce.
Adesso cuoco, tu non puoi arrivare con un tris di dolci che sono quasi esattamente quelli che io adoro e cioè il bonet, la panna cotta e la torta margherita.
Io ho scassato i miei in un nano secondo, poi ho puntato quelli della mia amica, che gentilemte mi ha ceduto la torta. Poi ci hanno dato il moscato, e la birra alla ciliegia.
Io volevo andare a vivere lì. Per sempre:)
Soprattutto dopo che il cuoco mi ha detto :"vuoi ancora bonet?"
Ho provato a fare i complimenti, ma non sono risultata per niente credibile.
E poi ho scroccato pure una sigaretta, cioè me l'hanno offerta. In realtà sto smettendo.
Ecco tutto così prelibatamente perfetto e inaspettato.
Inaspettate, come tutte le cose che ultimamente mi si stanno presentando a una a una e che io affronto senza la minima perdita di controllo. Ironica.
Peccato che poi è arrivato l'amaro a inizio notte.
Porcamiseria.
E io non faccio complimenti.

8 commenti:

Balza ha detto...

Ecco perchè non riuscivi a dormire.....non hai digerito!!!:-P
Cazzo 4 dolci...

Minu ha detto...

ora ti legge anche l'imbrattatele, dice, per fare esercizio, così prendo un bel voto nei temi. Quindi ora Pat hai questa responsabilità: quando mi porterà un brutto voto per un componimento in italiano, sarai direttamente responsabile

La realtà che sei spassosa, anche quando tra le righe cola un po' di malonconia ;-)

Luz ha detto...

Sarà anche arrivato l'amaro, ma pensa che bei momenti hai passato! Un ambiente da sogno e la bocca addolcita. Cucchiaiate e cucchiaiate di morbidi sapori che sono scese nella gola e nel cuore. Va bene così.

the muffin woman pat ha detto...

Balza, ho dormito e ho sognato, ma per fortuna non ricordo un cazzo. Almeno oggi sono stata graziata.

ok minu, io mi assumo sempre la responsabilità delle cose che faccio :)))
imbrattatele le parolacce non usarle nei temi però.
prossimamente ti svelerò il mio schema per i temi:))
minu a volte mi capitano delle cose tanto "emotivamente dramamtiche" che non posso non ridere. sfiorano l'assurdo. :)

the muffin woman pat ha detto...

Luz diciamo che è stato un amaro Averna.
il gusto pieno della vitaaaa.

maria rosaria rossini ha detto...

come ti capisco! neanche io faccio mai complimenti, non ci posso fare niente, proprio non mi riescono...
e intanto certe mangiate da penitenze in palestra e insalata per i tre giorni successivi.

the muffin woman pat ha detto...

palestra?
non conosco questo termine:))

Zaque* ha detto...

Neanche io faccio mai complimenti... Sigh, e che sensi di colpa, poi!